lunedì 21 giugno 2010

La protesta in Piazzale Lavater contro il Parcheggio sotterraneo

12 commenti:

  1. Bravi finalmente qualcuno si muove per proteggere una piazza che è sopravvissuta a tanti scempi che sono già stati attuati in altre zone anche limitrofe (vedi anche solo piazza santa francesca romana) olrre che piazza bernini e rio de janeiro ecc ecc ...
    Stringendo le strade con isole e marciapiedi altissimi si creando code con emissioni che raddoppiano e creano l'inquinamento attuale di Milano.
    Salviamo uno spazio ideale dove persone anziane ultra novantenni che sono cresciute in questo quartiere godono il fresco d'estate seduti sulle panchine sotto magnifici alberi - i pochi sopravvissuti fino ad ora, da quando Milano era un giardino.
    La Piazza inoltre serve l'uscita di una scuola - la Stoppani - i cui bambini restano a giocare e a familiarizzare tra loro dopo l'orario scolastico.
    Questo verrebbe tutto completamente distrutto da un progetto a dire poco SCONSIDERATO.
    Confido che la giunta, riunendosi a riguardo, tenga ben presente la realtà attuale e non propenda a cementificare a favore di interessi e profitti privati un'altra area di Milano.

    RispondiElimina
  2. Sono con voi in questa battaglia.Salviamo uno dei più bei luoghi di Milano.

    RispondiElimina
  3. vedi anche:
    http://www.partecipami.it/?q=node/10328&single=1

    RispondiElimina
  4. io abito scrivo da new York ma ho casa dietro piazza lavater. dobbiamo fare tutto il possibile per bloccare i lavori!!!! Matteo Pascucci

    RispondiElimina
  5. Io abito in piazzale Novelli (ma è poi così lontano da piazza Lavater???)e in questi anni i lavori per i box sotterranei hanno reso la vita di quartiere assolutamente invivibile: parcheggi selvaggi su marciapiede e assoluta insufficienza di posti auto hanno fatto sì che il ritorno a casa si tramutasse in una ricerca disperata o di un parcheggio, o di colui che ti aveva bloccato l'auto parcheggiando in seconda fila. Niente più gelati e soste sulle le panchine sotto gli alberi della piazza, i passeggini non passano sui marciapiedi...direi invivibile. E' assolutamente necessario creare la stessa situazione in piazza Lavater, quando negli ultimi tre anni sono stati creati parcheggi in piazza Novelli, piazzale Dateo e mi sembra anche in piazza Risorgimento?

    RispondiElimina
  6. cari amici,
    sono quello che vi ha avvisato per primo del progetto del parcheggio con un articolo sulla Voce della Zona 3 nel marzo 2005. Da lì è partita la prima raccolta di firme e la costituzione del comitato di difesa della piazza.
    Vi ho sostenuto in tutti questi anni e spero che ce la farete anche ora a bloccarlo.
    Quando penso alla bella aiuola di fronte alla scuola che verrà distrutta per mettere l'ascensore e la scale di uscita del parcheggio mi si stringe il cuore.
    Nel 1999 quando ero consigliere di zona ho seguito di persona il progetto di sistemazione della piazza e di viale Morgagni. Ora sarà tutto distrutto!
    Aspetto da anni che la pista ciclabile di viale Morgagni che avevo fatto realizzare dal Comune prosegua in via Cadamosto e Ramazzini e invece ecco che arriva il parcheggio. A Milano non sembra più possibile migliorare una piazza senza costruirci un parcheggio sotto.
    Creerò un link tra il mio sito e il vostro blog.
    Con simpatia

    RispondiElimina
  7. Mi chiamo Francesca Plevani, sono nata e cresciuta in questo quartiere, ho giocato sotto gli alberi secolari di Piazza Lavater e ora i miei figli e i miei nipoti si ritrovano in "Piazzetta", in quest'angolo di verde e di pace.
    Sono indignata per quanto accadrà a questo piccolo angolo vivibile di Milano e di getto ho scritto un racconto legato ad un'immagine meravigliosa che questa piazzetta mi ha regalato negli anni. Vi invito tutti a scrivere un racconto, un ricordo, una frase legati alla "nostra" Piazza.Un caro saluto a tutti Francesca

    L’ultima migrazione

    È così, quasi per magia, che verso ottobre si danno il segnale.
    È ora di andare, arriva il freddo e i paesi caldi li aspettano.
    Arrivano a centinaia, forse migliaia, gli uccelli migratori e prima di partire si risposano sugli alberi centenari di Piazza Lavater, qualche tempo, per scambiarsi le ultime, concitate, informazioni.
    Poi arriva. L’impercettibile segnale. Il tacito accordo. Un fremito interno al quale non ci si può opporre. Si vola, tutti insieme, a migliaia, verso un altro cielo, ricordando agli uomini stupiti che li osservano cos’è la forza dell’unione, la bellezza della natura, il sentire profondo l’appartenenza alla propria specie.
    Ma questa di ottobre sarà probabilmente l’ultima migrazione.
    Non ci saranno più gli alberi secolari di Piazza Lavater a dare ristoro prima del lungo viaggio.
    Non ci saluterà più dall’alto l’enorme nuvola scura piena di vita e di fremiti d’ali e di gridi di richiamo.
    E il non vederla più, il riabbassare il nostro sguardo a terra, ci ricorderà, ancora una volta, come la nostra specie, la specie umana, si sia ineluttabilmente smarrita.


    Francesca Plevani

    RispondiElimina
  8. ciao , francesca...ho 42 anni vivo qui da 38 anni e lavoro sempre qui da 13 anni , mi hai veramente commosso ...ciao e grazie per quello che hai scritto

    RispondiElimina
  9. LA NOSTRA BELLA ,STORICA PIAZZA LAVATER
    RISCHIA DI ESSERE DISTRUTTA ,RESIDENTI IN RIVOLTA
    1.Ci tolgono 180 posti auto gratuiti in superficie. Un disastro,anche per Omboni,Morgagni,Pancaldo,Cadamosto,Stoppani,Ramazzini,jan etc.
    2.Non chiariscono a chi saranno venduti i box perché sembra siano già stati tutti assegnati . Non trovando posto in superficie saremo costretti a pagare quelli sotterranei ai privati! Un vero capolavoro di pubblica utilità! Se ciò non corrispondesse al vero c’informino.
    3.Perdita del verde secolare ,polvere, rumori ,probabili danni ai ns. palazzi, traffico sconvolto, deturpazione della splendida piazza . Commercianti rovinati. Tutti processi irreversibili.
    4.Questo è quanto ci aspetta per i prossimi anni della nostra vita per favorire chi ? Non certo noi che dobbiamo subire un progetto folle e ingiusto che ci porterebbe solo svantaggi.
    5.Ma se non vendono neanche i box agli aventi maggiormente diritto, per chi li hanno costruiti? Oltre ai disagi la beffa. E’scandaloso inaudito.
    6.Decisioni simili non si erano mai viste neppure negli anni delle peggiori amministrazioni ,speriamo di esserci sbagliati! Qualcuno,invece di tutelarci, ha deciso per noi contro di noi.

    BEPPE

    RispondiElimina
  10. Inviata oggi al coordinatore nazionale del PDL IGNAZIO LARUSSA



    Caro Larussa

    Oggetto: Perdita di consenso del PDL

    Vicino alla sua abitazione di via Baldissera è in atto una rivolta , proprio da gran parte di elettori di destra come me(per ora 1700 firme oltre all’indotto).
    Il numero cresce man mano che la verità viene a galla. Quando si SUPERA IL LIMITE ,la gente si ribella.

    In questa zona siamo INDIGNATI per la scandalosa INGIUSTIZIA perpetrata a nostro danno.
    Faccia un giretto nella piazza e guardi le finestre…………. Capirà cosa bolle in pentola.

    S’informi e conoscendo il suo senso di giustizia e la passione che pone nei compiti che la riguardano siamo certi che ……………..

    LAVATER è ora e lo sarà per molto tempo una vetrina centrale Milanese del malcontento dei cittadini della Zona che tutti potranno vedere.

    Ora che la verità è venuta a galla provi a trovare cittadini favorevoli che non siano: gli speculatori o i non informati di quanto sta veramente succedendo.
    Badi, il nostro non è e non vuole, in nessun modo, essere un discorso politico.

    La gente è nauseata da questa amministrazione sia certo che il consenso verso la destra, qui è in caduta libera!
    Le allego,per conoscenza, copia di uno dei tanti volantini che circolano;


    BOX LAVATER
    RESIDENTI IN RIVOLTA
    UN ESEMPIO DELLA MANCATA TUTELA DA PARTE DEL COMUNE DI MILANO


    1.CI TOLGONO 180 POSTI auto GRATUITI in superficie. Un disastro,anche perle vie : Omboni,Morgagni,Pancaldo,Cadamosto,Stoppani,Ramazzini,jan etc.

    2.A CHI VANNO i box ? Incredibile, non a noi che sulla piazza ci abitiamo ! Non chiariscono a chi saranno venduti perché sembra siano già stati tutti assegnati a discrezione del costruttore ! Non trovando posto in superficie saremo costretti a pagare quelli sotterranei ai privati! Un vero capolavoro di pubblica utilità!
    Se ciò non dovesse rispondere al vero c’informino.

    3.PARCHEGGI SENZA CONTROLLO non dimentichiamo che se il comune all’improvviso e inspiegabilmente (nonostante le nostre ripetute proteste ) non avesse interrotto il controllo degli ausiliari della sosta, la situazione dei parcheggi sarebbe ora soddisfacente. Come si spiegano questi comportamenti ?

    4.PERDITA DEL VERDE secolare ,polvere, rumori ,probabili danni ai ns. palazzi, traffico sconvolto, deturpazione della splendida piazza , soste volanti o permanenti
    eliminate in Ramazzini,Cadamosto e Lavater. Commercianti rovinati. Palazzi deprezzati. Tutti processi irreversibili. Per Cosa ?

    5.A CHI GIOVA ? Questo è quanto ci aspetta per i prossimi anni della nostra vita, per favorire chi? Non certo noi che dobbiamo subire un progetto assurdo e ingiusto che ci porterebbe solo svantaggi. La circolazione delle vetture poi è quanto di peggio si possa immaginare.

    6.E’SCANDALOSO INAUDITO Ma se non vendono neanche i box agli aventi maggiormente diritto, per chi li hanno costruiti? Oltre ai disagi la beffa..


    7.Il COMUNE invece di tutelarci ha deciso per noi contro di noi.


    SIAMO VERAMENTE INCAZZATI !

    PER CORTESIA non fateci passare per i soliti rompiscatole che bloccano ogni operazione perché questo avviene nel loro. giardino

    o perché gli tagliano qualche rametto di verde.
    Qui siamo in presenza di un progetto assurdo ,inutile e soprattutto una vera ingiustizia sociale che NON PUO’ ESSERE TOLLERATA !


    BEPPE

    RispondiElimina
  11. vittorio giomo22 luglio 2010 16:02

    L'Assessore Simini ieri ha perso due occasioni, la prima definendo con arroganza e sufficienza come " Romantiche" le motivazioni del Comitato Difendiamo Piazza Lavater , negando con ciò a 1680 cittadini residenti + 85 esercenti commerciali firmatari della mozione ogni possibilità di seria interlocuzione, la seconda , f...orse più grave , di non capire che la città non è un formaggio da trasfortmare in gruviera ora e nel prossimo futuro. Pessimo Assessore , da cancellare , insieme alla giunta, incluso il Sindaco alle prossime elezioni!!
    Quanto mai ho votato la Sig.ra Letizia Moratti !!!!!!!!!

    RispondiElimina
  12. Francamente non capisco l'accanimento, in parte giustificato per la perdita della quiete personale per un breve periodo di vita, a favore di una situazione che finalmente toglierà centinaia di autoveicoli dai parcheggi abusivi su marciapiedi (vedi via Jan) e dalla piazza (la stessa Lavater). Il progresso fa sì che tutte le città europee sono piene di parcheggi sotterranei. In Italia, dove tutto arriva in ritardo (se arriva) ci scandalizziamo di fronte ad un fatto del genere e magari restiamo indifferenti di fronte ad altri, sebbene veramente gravi. Osserviamo via Oberdan, piazzale Dateo, viale Majno: dopo i lavori per i parcheggi il contesto è migliorato e il verde è stato ripristinato a pieno. Capisco che in questo paese il bene proprio è il bene di tutti ma una volta tanto guardiamo al bene comune!!!!
    Marco

    RispondiElimina