martedì 22 giugno 2010

ALTRI PASSI SIGNIFICATIVI IN DIFESA DI PIAZZALE LAVATER

In pochi giorni è già il secondo articolo del Corriere della Sera che parla di Piazzale Lavater.
Questa volta è Gillo Dorfles a invitare, tra le parole, alla riflessione, a descrivere con semplici e chiare immagini l'anima di questo luogo e quello che sta per succedere.
Vi invitiamo a leggere direttamente l'articolo, nel caso non l'aveste già fatto...

Box in Piazzale Lavater. Dorfles: salviamo quest'oasi 

6 commenti:

  1. Ludovica Agosti22 giugno 2010 23:57

    Grazie Dorfles, hai parlato di bellezza ...
    Interessi economici rischiano di passare sopra all'anima di un luogo e a quelle di chi le abita.
    Sono certa che ci ascolteranno, perché siamo tutti "esseri umani".

    RispondiElimina
  2. grazie di cuore gillo , mi auguro che il comune di fronte a una cosi' grande indignazione popolare supportata anche da personalita' illustri ( so che anche il maestro accardo che abita in questa zona e' molto indignato ) rifletta bene su cosa vuol fare .

    RispondiElimina
  3. sono spuntati alle finestre e ai balconi striscioni con scritto "difendiamo piazza lavater " .
    chi fosse interessato a questi striscioni da appendere al propio balcone o finestra puo' chiedere all'edicola di piazza lavater .
    piu' se ne vedono meglio e'

    RispondiElimina
  4. fra le persone importanti di questa zona ci tengo moltissimo a ricordare la signora rene longarini (personaggio televisivo,ha lavorato anche con mike bongiorno), che scrisse una lettera al sindaco moratti , pubblicata dal corriere della sera,dove chiedeva che il sindaco intervenisse per bloccare questo progetto, altrimenti lei avrebbe restituito l'ambrogino d'oro,onorificenza data dal comune per i suoi meriti.
    la signora longarini,non ha mai avuto neanche una risposta.
    poco tempo fa , la signora longarini e' venuta a mancare , ma neanche dopo la sua scomparsa il comune ha ritenuto di darle almeno una risposta.

    RispondiElimina
  5. doversi difendere dai propri amministratori è mortificante e fa esplodere la rabbia che ti fa passare dalle parole ai fatti

    RispondiElimina
  6. noi non ci arrendiamo...stanno facendo di tutto per mandarci via da questa città.La lasceremo solo dopo aver fatto terra bruciata.non permetteremo che ci facciano questa violenza, saremo pronti a reagire. Questa è la nostra ultima battaglia prima di lasciare questo posto.siamo pronti.

    RispondiElimina